Reverse Kingmaker

Sulla via della fine

Nelle due settimane successive avete fatto grandi cose:
Avete espugnato il più importante campo dei briganti nella regione nord delle Terre Rubate, non con poche difficoltà. Il loro capo, una certa Kressle, dopo torture e un accordo che le assicurava la libertà, vi ha rivelato la parola d’ordine per accedere alla fortezza dello Stag Lord: “e così la puzza rivela lo sciacallo in mezzo ai lupi”.
Avete anche stretto un’alleanza con i coboldi Sootscale, non prima di aver ammazzato il loro “sciamano”. Egli altro non era che un maligno gnomo reincarnato in un coboldo, che sfruttava illusioni e trucchi per controllare l’intera tribù, con minacce di sventura e una statuetta. Ovviamente, i mite che avevano rubato la statuetta sono stati quasi interamente sterminati.
Infine, cercando bacche zanna per Dechtire, il gruppo si è imbattuto in un troll affamato che parlava di un fantomatico “regno di Hargulka”, e che per spuntino ha divorato Lahar… rinunciando al dessert a base di Korrigan solo perchè profumatamente pagato.

Tornati alla fine da Bolzo per riposare e fare acquisti, venite accolti da numerosi nuovi arrivati: Gronka e Monka le orchesse che vogliono solo essere libere di coltivare le proprie rape, Furingash e i suoi goblin esploratori, con tanto di dettagliata mappa della Greenbelt, un trio di hobgoblin fuggiti dalla stessa orda di Orok e Kamain, il guerriero non-morto incaricato dall’Ombra di difendere la vostra base mentre siete via.

Kamain aveva qualche tempo prima catturato vari banditi che avevano tentato di assaltare il sacro emporio, ed ha estorto ad uno di loro informazioni sullo Stag Lord:
Lo stag lord è un alcolizzato che passa la maggior parte del tempo chiuso nelle sue stanze a bere; questo però non ha ridotto la sua forza, grande abbastanza da schiantare il cranio di un uomo con una mano sola.
Nella fortezza stanno anche vari banditi e i suoi luogotenenti: Akiros è il suo braccio destro, un hobgoblin che con precisione amministra le pattuglie, i raid e la spartizione del bottino; Dovan di Nisroch, un sadico e abile torturatore; e Auchs (pronunciato Ox), lo sciocco ma incredibilmente forte “risolvi-liti”.
Per entrare nella fortezza, secondo questo bandito, al chi va là bisogna rispondere “per le dannate ossa di S. Gilmorg, chi vuole saperlo?”. Avvisa pure che passeggiare fuori dal sentiero che conduce alla porta del castello attira non-morti ostili.

Comments

Ahia…avere 2 passwords ed un solo tentativo è come non averne nessuna XD

Sulla via della fine
Valigaard

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.